Cosa serve per iniziare a cucire

Cosa serve per iniziare a cucire

Vorresti iniziare a cucire ma non sai da che parte prendere?

Niente paura. Oggi analizziamo gli strumenti che servono per cominciare nel migliore dei modi.

GLI INDISPENSABILI

1. Tessuto
Per iniziare a cucire è necessario avere del tessuto. La scelta della stoffa è praticamente illimitata ed ogni tessuto è adatto a progetti differenti. Per il quilting è meglio rivolgere lo sguardo ai tessuti in cotone. Ce ne sono diversi ma i più usati sono sicuramente i cotoni americani.

2. Ago e filo.
Banale eh!?! Però senza ago e filo cucire è impossibile. Almeno credo…

3. Metro
Il metro da sarta è uno di quegli accessori che si possono trovare quasi in tutte le case. È uno strumento importante e credo che non abbia bisogno di molte spiegazioni.

4. Forbici e/o rotary cutter
Sia le forbici che il rotary cutter, che sembra quello per la pizza ma non lo è, sono importanti per poter lavorare al meglio. A seconda di quello che vuoi creare, uno potrebbe essere più utile dell’altro ma averli entrambi risolve ogni dubbio.
Le forbici sono sicuramente più adatte per progetti di sartoria come gli abiti perché permettono di seguire le curve dei cartamodelli in modo più fluido, mentre il rotary cutter è più indicato per lavori di precisione come il quilting ed il patchwork e per tagliare forme geometriche e squadrate.

GLI UTILI (QUASI INDISPENSABILI)

5. Macchina da cucire
Avrei potuto inserirla negli indispensabili perché, ad esempio per me lo è, ma per onor del vero è giusto dire che si può cucire anche senza.
Di macchine da cucire ne esistono migliaia di modelli ed alcune hanno delle peculiarità molto specifiche, come ad esempio le macchine ricamatrici. Però se sei alle prime armi dovrebbe bastarti una macchina che abbia il punto dritto e il punto zig zag.

6. Tappetino rigenerante per il taglio
Anche questo per me è di fondamentale importanza ma forse se vuoi cucire vestiti puoi farne anche a meno. Se usi il rotary cutter invece no, a meno che tu non abbia un tavolo che puoi rovinare a suon di tagli. Ma anche in quel caso, io fossi in te, userei il tappetino.

7. Righello
Il righello è usato soprattutto per i lavori di quilting ed è uno strumento fondamentale per essere precisi ma soprattutto per velocizzare il lavoro di taglio. Oltre alle misure, sopra al righello sono riportate varie linee con diverse inclinazioni che possono essere molto utili per ricavare dal tessuto forme che non siano necessariamente quadrati e rettangoli. Magari prossimamente scriverò un post più approfondito su questo.

8. Spilli e mollettine
Spilli e mollettine sono validi compagni in quasi ogni occasione. Ci aiutano a fissare le parti del lavoro in modo temporaneo ma preciso senza lasciare segni sul tessuto.

9. Scucirino
Lo scucirino è uno di quegli strumenti che non vorrei mai usare perché se ce l’ho in mano significa che ho sbagliato qualcosa. Ma in realtà è bene averne sempre uno a portata di zampa perché oltre a facilitare il compito di scucire in caso di errore è utile anche per altre operazioni, ad esempio per aprire un’asola.

10. Gesso, pennarelli e penne per tessuto
Fondamentali per riportare i cartamodelli sui tessuti. In commercio esistono diverse soluzioni, dal classico gesso da sarta ai pennarelli che a contatto con l’acqua svaniscono alle penne il cui segno sparisce con una passata di ferro da stiro. C’è solo l’imbarazzo della scelta.

11. Ferro e asse da stiro
Non so tu ma io proprio non riesco a stare senza ferro da stiro mentre cucio anche perché nel quilting bisogna stirare ogni passaggio per avere la miglior resa. La cosa buffa, almeno per me, è che io non stiro mai i vestiti dopo averli raccolti dallo stendino, mi limito a piegarli nel migliore dei modi. Ma guai a non avere il ferro da stiro acceso mentre cucio.

12. Cerniere e bottoni
Non sono di certo indispensabili ma averli a disposizione allarga sicuramente il raggio d’azione permettendoci di realizzare cose un po’ più complesse e creative. Come ad esempio refashionare una camicia anonima con dei bottoni simpatici.

In questa lista ho cercato di inserire tutti gli strumenti che utilizzo io per realizzare i miei progetti, tralasciando volutamente gli accessori per la macchina da cucire che sono un mondo a parte e di cui vi parlerò in un altro post.
Ma il mondo del cucito è in continua evoluzione ed ogni mese escono delle novità, alcune utili altre meno.

Tu invece di cosa non puoi fare a meno quando cuci?
Se mi sono dimenticata qualcosa che per te è indispensabile ti invito a scriverlo nei commenti.
Che il confronto è sempre ben accetto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.